Dall’Inpgi all’Inps, ecco cosa devono fare i giornalisti

Inpgi, Inps e giornalisti. Il passaggio è avvenuto. Per i giornalisti iscritti alla gestione principale dell’Inpgi ci sono già novità e adempimenti. Il transito all’Inps ha determinato una serie di cambiamenti. Un “trasloco” che, comunque, continuerà ad essere graduale per alcuni ambiti. Di certo il trasferimento dall’Inpgi all’Inps della previdenza obbligatoria dei giornalisti con rapporto di lavoro dipendente, quella che sinora abbiamo sempre chiamato Inpgi 1, ha portato con sé diverse novità. Nel periodo di transizione saranno applicate le vecchie regole per esempio sul fronte della disoccupazione. Ma non solo. La Federazione nazionale della Stampa ha pubblicato un prezioso vademecum. Un documento che in queste ore è stato diffuso velocemente su diverse piattaforme.

Il vademecum della Fnsi

Ovviamente bisogna tenere in considerazione tutte le circolari sinora diffuse dall’istituto di previdenza. L’INPS, con la circolare n. 80 dell’11 luglio 2022,  ha illustrato la nuova disciplina del versamento della contribuzione  dei giornalisti transitati  dall’INPGI  al Fondo Lavoratori dipendenti dell’INPS, prevedendo due diversi regimi a seconda se l’autorizzazione alla prosecuzione volontaria sia stata rilasciata entro il 30 giugno 2022 o successivamente a tale data. Tante sono le novità che in queste settimane sono state comunicate anche da Inpginotizie.it. Ecco alcune circolari diffuse dall’Inps.

Shares