Nasce Rosalia dei miracoli a Palermo

C’è tutto l’amore per il giornalismo e per la carta stampata. C’è la santa dimensione degli approfondimenti, ci sono le interviste e le opinioni. Ma anche la voglia di ripescare le amabili rubriche. Quegli spazi in grado di portarti in poche righe in giro per la città. Parliamo di “Rosalia dei miracoli a Palermo“, la nuova creatura editoriale di Angelo Scuderi, che è anche il direttore responsabile della testata attualmente in attesa di registrazione al Tribunale.

La squadra di Rosalia dei miracoli a Palermo

I contributi di questo primo numero sono firmati da Laura Compagnino, Totò Rizzo, Daniele Billitteri, Alessandro Geraci, Daniele Ditta, Gaetano Basile, Domenico Rizzo, Marco Pomar, Flavio Scuderi, Enrico Monte, Rachele Marino, Ettore Zanca, Fabio Lo Cascio, Nino Aiello, Pasquale Buffa, Francesca Landolina, Clara Minissale. Il progetto grafico e l’impaginazione è affidata a Elisa Scuderi.

Nell’editoriale del primo numero, “La voglia di essere normali”, Angelo Scuderi scrive:

“Questo è il nostro essere Rosalia, il desiderio di raccontare il presente della nostra città e di interpretarne il futuro, esaltandone la bellezza, sottolineandone le contraddizioni, unendo i puntini dei sogni che da Romagnolo allo Zen possono rappresentare squarci di speranza. Il nostro debutto avviene in un scenario inedito, una Palermo che si è appena lasciata alle spalle Orlando e l’orlandismo che negli ultimi 30 anni è stato tutto e il suo contrario, propulsore di rinnovamento e freno di quella normalità negata e oggi agognata come un miracolo”.

Angelo Scuderi su Rosalia n°1

Una nota a parte merita il sistema di distribuzione di Rosalia dei miracoli a Palermo: “Strilloni, esercizi commerciali, circoli sportivi, luoghi di aggregazione”. Insomma, come si dice a certe latitudini “a cu pigghiu, pigghiu”.

Shares