fbpx

Formazione giornalisti, nuova piattaforma e App

La nuova piattaforma per la formazione professionale dei giornalisti. Sono state introdotte alcune novità e altre sono all’orizzonte. A darne notizie è il sito dell’Ordine nazionale dei Giornalisti. “Sarà più chiara la visualizzazione del profilo personale e la situazione dei crediti maturati. Saranno ottimizzate le schermate di visualizzazione alla luce dei dati raccolti dall’anagrafica anche per consentire all’iscritto di contattare il proprio Ordine regionale nel caso che avesse riscontrato difformità”.

I dati personali

Il giornalista iscritto in pratica non può modificare i suoi dati personali, ma deve richiedere all’Ordine regionale di appartenenza ogni modifica. Tra gli interventi migliorativi ce n’è uno che riguarda il filtro di ricerca per l’individuazione dei crediti e dei corsi. Tutto questo avviene tramite l’ottimizzazione delle parole chiave nell’icona a forma di imbuto sulla destra del display. E’ stata inoltre modificata l’anteprima di visualizzazione dei corsi caricati, rimosso il programma dell’evento e specificato l’organizzatore, l’argomento, la tipologia e il luogo preciso di svolgimento dei corsi in presenza.

L’App

Tra le novità l’attivazione dell’app “formazione giornalisti”, che è scaricabile dai principali store per Android e Ios. Tramite l’app gli utenti dei consigli regionali e degli enti formatori terzi, potranno rilevare le presenze dei giornalisti partecipanti ai corsi in presenza, tramite la lettura del QR Code o con la lettura del codice a barre. L’App consente ai giornalisti di ricevere notifiche sui corsi a cui si è iscritti.

Gli ordini regionali

Entro la prima settimana di aprile sarà possibile, agli ordini regionali e agli enti formatori, caricare massivamente file excell con le presenze. Inoltre eventuali partecipanti al corso, anche se non ancora registrati sulla piattaforma, potranno essere aggiunti all’elenco iscritti. Per ottenere i crediti però dovranno immediatamente iscriversi alla nuova piattaforma. Sarà inoltre introdotto un “diritto di precedenza” di 48 ore per consentire agli appartenenti all’ordine regionale che organizza il corso, di potersi iscrivere con priorità. Molti altri interventi sono previsti in tempi brevi.

Iscritti in 27 mila

“Ad oggi – si legge sul sito dell’Ordine – sono circa 27 mila i giornalisti che si sono iscritti alla nuova piattaforma, il presidente del CNOG chiede, in una lettera inviata ai presidenti degli Ordini regionali, di sensibilizzare i loro iscritti al passaggio sulla nuova piattaforma. L’Ordine nazionale invierà a breve una comunicazione personale, tramite pec e mail, a tutti i giornalisti che ancora non si sono registrati”.

Shares