fbpx

Giornalisti. Arriva la disoccupazione per i collaboratori co.co.co.

Era stato annunciato a ottobre. Adesso arrivano le regole e i paletti. Anche l’immenso e multiforme popolo dei collaboratori, i famigerati Co.co.co. potranno richiedere la disoccupazione. Un link sul sito dell’Inpgi ci porta nella sezione Gestione Separata su comunicazione importanti. Cliccando si accede a un pdf che mostra le diverse novità che attendono i giornalisti nell’anno appena iniziato. In questo articolo di occuperemo della disoccupazione per i collaboratori co.co.co.

I requisiti per accedere alla disoccupazione per i co.co.co.

Occorre avere, ovviamente, un contratto di collaborazione coordinata e continuativa, essere iscritti in via esclusiva alla gestione separata dell’Inpgi, non essere pensionati, essere privi di partita Iva, avere perso involontariamente l’occupazione e almeno un mese di contribuzione nel periodo di riferimento.

Una delle slide contenute nel documento diffuso dall’Inpgi


La disoccupazione verrà corrisposta mensilmente per un numero di mesi pari alla metà dei mesi di durata del rapporto co.co.co nel periodo di riferimento.

La durata minima è di 15 giorni, quella massima è di 6 mesi. La fruizione dell’indennità non comporta l’accredito della contribuzione figurativa.

Clicca qui per scaricare le nuove regole e leggere le simulazioni di calcolo (da pagina 15 a pagina 21)

Please follow and like us:
Shares