Accesso al credito per le edicole. Ecco il protocollo Abi-Fieg

I fronti sono molteplici e gli editori, per evitare il tracollo di un settore fortemente in affanno, devono muoversi contemporaneamente in più direzioni. Ultimo fronte, in ordine temporale, e punto debole della filiera è il mondo delle edicole. Giovedì scorso, 23 maggio, è stato siglato un importante protocollo tra Abi e Fieg. Il tema è abbastanza chiaro e riguarda l’accesso al credito. Si punta a rafforzarne l’accesso e facilitare l’acquisizione di garanzie dei diversi soggetti che partecipano alla filiera della distribuzione della stampa, in particolare delle edicole. Tutto ciò fornendo “un quadro di riferimento generale che favorisca i rapporti delle banche e degli intermediari finanziari con gli operatori della distribuzione della stampa quotidiana e periodica”. 

Il Protocollo d’intesa siglato dal presidente della Fieg, Andrea Riffeser Monti, e dal presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, è volto a promuovere a livello regionale iniziative in grado di facilitare accordi diretti di edicolanti e operatori della distribuzione della stampa con le banche e gli intermediari finanziari presenti sul territorio.   

Un lavoro che segue a quello portato avanti con il Protocollo d’intesa, sottoscritto il 30 ottobre dello scorso anno, diretto a favorire il dialogo tra editori e banche, nel comune interesse di tutela della libertà di informazione e di diffusione dell’educazione finanziaria e al risparmio e di più ampie e generalizzate finalità di progresso e sviluppo.   

“Con l’accordo sottoscritto con Abi – ha commentato il Presidente della Fieg Andrea Riffeser Monti – proseguiamo in maniera concreta la nostra attività di supporto della rete di vendita della stampa, a dimostrazione dell’importanza e della centralità che essa svolge nella diffusione dei giornali e nell’avvicinare i cittadini alla lettura di quotidiani e periodici.” 
“L’accordo – ha sottolineato il Presidente dell’Abi Antonio Patuelli – è una ulteriore dimostrazione che il dialogo tra le associazioni contribuisce fattivamente al progresso e allo sviluppo creando le condizioni per agevolare il rapporto tra le banche e l’intera filiera della distribuzione dei giornali”.

Scarica il protocollo qui

Please follow and like us:
error