Emittenti tv, graduatorie provvisorie e contributi ministeriali per il 2016

Sul sito del Ministero dello Sviluppo economico è stata pubblicata la graduatoria provvisoria delle emittenti televisive commerciali ammesse al contributo 2016. Graduatori ed elenchi degli importi da assegnare sono stati approvati con decreto direttoriale del 12 luglio 2018.

Tra le emittenti siciliane che rientrano ci sono Antenna Sicilia, Tgs, Videoregione, Telecolor, Trm, Telerent 7 Gold, VideoMediterraneo, Rtp, Sesta Rete, Rei Tv e TeleOne. Gli importi variano da quasi un milione di euro euro ad oltre trecentomila. Di seguito tutti gli allegati per visionare graduatoria provvisoria e i relativi importi per emittente.

Il sito del Mise precisa che  le emittenti che hanno presentato domanda di contributo possono, entro il 13 agosto 2018, presentare richiesta di rettifica del punteggio o di riammissione della domanda, utilizzando la funzione “reclamo” (icona arancione in basso a destra) all’interno della propria posizione nella piattaforma Sicem.

I contributi sono erogati a condizione che le aziende rispettino alcuni parametri:

  • numero di dipendenti pari a 14 (di cui 4 giornalisti) dedicati alla fornitura di servizi media audiovisivi se il territorio in cui sono diffuse le trasmissioni nell’ambito di ciascuna regione per cui è stata presentata la domanda ha più di 5 milioni abitanti. (questi numeri scendono a 11, di cui 3 giornalisti, se il territorio nell’ambito di ciascuna regione per cui è stata presentata la domanda ha tra 1,5 e 5 mln abitanti; a 8 ( di cui 2 giornalisti) se il territorio nell’ambito di ciascuna regione per cui è stata presentata la domanda ha fino a 1,5 mln abitanti);
  • impegno a non trasmettere (per i soli marchi/palinsesti per i quali si è presentata domanda) programmi di televendita nelle fasce tra le 7 e le 24 superiori al 40% relativamente alla domanda per il 2018. Percentuale che scenderà al 30% relativamente alla domanda per il 2019 e 20% a partire dalla data di presentazione della domanda per l’anno 2020;
  • adesione ai codici di autoregolamentazione su televendite, tutela dei minori e avvenimenti sportivi;
  • aver trasmesso nei marchi e palinsesti per cui presentano domanda, nell’anno solare precedente a quello della presentazione della domanda, almeno due edizioni giornaliere di Telegiornali con valenza locale (con decorrenza dalla domanda per l’anno 2019).
  • Regolarità nel pagamento dei contributi e diritti amministrativi dovuti dagli operatorie di rete al Ministero.
Please follow and like us:

Giovanni Villino

Giornalista professionista. Appassionato di new media e sostenitore del citizen journalism. Lavoro per Tgs, emittente televisiva regionale del gruppo editoriale Giornale di Sicilia. Dirigo Redat24.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *