“Novecento atto II” al Supercineclub, in italiano con sottotitoli in inglese



Il Rouge et Noir anticipa l’omaggio alla Liberazione. Lunedì 23 aprile, antivigilia della Festa, sarà proiettato al Supercineclub la seconda parte di Novecento di Bernardo Bertolucci (1976) che segue di una settimana il Novecento atto I già offerto al pubblico con grande successo.  Si tratta della copia appena restaurata dalla Cineteca di Bologna e che restituisce in tutta la sua vividezza ed efficacia le immagini che si sono avvalse della fotografia di Vittorio Storaro.
Il grande affresco di Bertolucci sulla storia d’Italia nel XX secolo, ritratto con i mezzi di un kolossal cinematografico e con il sontuoso andamento narrativo di un melodramma verdiano, arricchito da citazioni hollywoodiane filtrate attraverso un passionale afflato ideologico, riparte, in questa seconda pellicola, dall’incipit dell’atto I: dal 25 aprile 1945, quindi, giorno della Liberazione e della resa dei conti con il vecchio regime fascista. La pagina di Storia è raccontata da Bertolucci tramite le vicende personali e iconiche dei due protagonisti, Alfredo e Olmo (interpretati rispettivamente da Robert De Niro e Gérard Depardieu), l’uno nipote del proprietario terriero e l’altro nipote del capo contadino di una imponente fattoria emiliana. I due personaggi, nati entrambi nel primo anno del secolo, hanno condiviso, nonostante le differenze di ceto, giochi e spensieratezze durante l’infanzia e sono stati divisi poi inevitabilmente dalle scelte imposte dalla vita e dalla Storia. Si ritrovano adesso con rapporti di forza invertiti: Olmo, da partigiano e vincitore, dovrà decidere le sorti dell’amico-nemico rimasto accanto al regime, in una dialettica stridente tra radici affettive e ideologia.
Novecento, nei suoi due atti girati continuativamente ma poi distribuiti separatamente, è uno straordinario strumento narrativo e artistico per comprendere il secolo delle rivoluzioni e dei fascismi, delle utopie e delle illusioni e per meglio conoscere la recente storia italiana. Un viatico indispensabile per accostarsi all’analisi critica del ’68 di cui ricorre quest’anno il cinquantenario e a cui il Rouge et Noir dedica una rassegna, ideata con Panormos International Weeks di Evelina Santangelo e Paola Caridi con la collaborazione di Una Marina di Libri e Institut français, che prevede film, dibattiti, mostre.
Novecento atto II sarà proiettato lunedì 23 aprile alle ore 21 in versione restaurata lingua italiana con sottotitoli in inglese al Supercineclub del Rouge et Noir di piazza Verdi 8.
Alle 20.30 la presentazione di Gian Mauro Costa e Claudio Riolo.
Biglietto: 4 euro (3 euro per gli under 30).
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *