Header Ads

Elezioni al sindacato dei giornalisti,
sfida aperta su Palermo

Ore frenetiche per la segreteria dell'Assostampa di via Crispi a Palermo. Sabato 4 marzo è stata convocata l'assemblea. Il sindacato unitario dei giornalisti dovrà fare i conti con appuntamento che si preannuncia animato. A partire dal confronto tra le due proposte al momento in discussione: da una parte si ascolterà la relazione del segretario uscente Roberto Ginex, dall'altra ci sarà il tesoriere, anch'egli uscente, Riccardo Vescovo che ha reso pubblico oggi il suo intento: guidare la segreteria provinciale del sindacato. L'annuncio è contenuto in un post in cui Vescovo attacca, senza mezzi termini, le precedenti gestioni: "Vengo da un’esperienza di tesoriere passata più tra i colleghi che nelle stanze deserte del sindacato, deserte per gli stessi motivi per cui oggi tantissimi giornalisti a Palermo prendono le distanze, non pagano, non si iscrivono perché non si sentono rappresentati, questo dicono, lo sapete, non è un mistero", scrive Vescovo che dichiara di non avere "cordate alle spalle,  né sogni di gloria". "Nella squadra con me - prosegue il tesoriere uscente - ci saranno due di noi, Totò Ferro (professionista) e Davide Di Giorgi (pubblicista), e con loro mi piacerebbe creare un’assemblea allargata, informale, coinvolgere quanti fino ad oggi mi hanno sempre detto che il sindacato non li rappresenta. L’Assostampa Palermo tornerà ad essere il sindacato dei giornalisti palermitani". Parole che scatenano decine di commenti tra i colleghi. Nessun intervento pubblico, invece, da parte di Roberto Ginex che auspica comunque che all'interno della stessa assemblea si possa trovare un percorso comune per preservare l'unità dello stesso  sindacato. Intanto pare siano ore frenetiche per il sindacato palermitano, impegnato nel trovare un'intesa tra le parti.

Nessun commento

Edizione digitale a € 2,99

Comments system