Redat24: Uffici stampa in enti pubblici, va applicato il contratto giornalistico

sabato 13 febbraio 2016

Uffici stampa in enti pubblici,
va applicato
il contratto giornalistico


Una sentenza che sottolinea, ancora una volta, come negli uffici stampa di enti pubblici vada applicato il contratto di lavoro giornalistico. A certificarlo è "il giudice del Lavoro del tribunale di Palermo, Paola Marino, che, accogliendo il ricorso di una collega, ha condannato il Comune di Bagheria al pagamento delle differenze retributive tra il Ccnl degli Enti locali e il Cnlg, riconoscendo alla giornalista la qualifica di redattore ordinario, oltre alle spese di lite". Questo è quanto si legge sul sito del sindacato dei giornalisti.
Soddisfatto il segretario regionale di Assostampa, Alberto Cicero: «Ancora un altro esempio dimostra che applicare il contratto nazionale di lavoro giornalistico Fnsi-Fieg ai giornalisti delle PA, così come affermato nell’ambito della contrattazione stipulata nel 2007 fra Regione Sicilia, Comuni, Province, Associazione Siciliana della Stampa e Federazione Nazionale Stampa Italiana, è legittimo. È, questa di Bagheria, un’altra sentenza che va in questa direzione e che dimostra che i burocrati, per sentirsi più sicuri, hanno bisogno delle sentenze dei giudici, anche lì ove vi sono norme che parlano chiaro».

Nessun commento:

Posta un commento

Edizione digitale a € 2,99

Disqus Shortname

Comments system

});