Redat24: Redat24, si comincia

giovedì 11 giugno 2015

Redat24, si comincia


L'attuale normativa sui cookie mi ha costretto a rivedere un po' di cose. Ho dovuto resettare, per alcuni problemi di compatibilità, piattaforme cui ero molto legato (il mio vecchio Tumblr lo manterrò unicamente come archivio storico mentre Montepellegrino.com si prepara ad un vivace restyling). 
Senza una fissa dimora virtuale, sono stato in queste settimane alla ricerca di un servizio che mi permettesse di continuare a mantenere in vita il mio taccuino virtuale. Ho quindi deciso di aprire uno spazio su blogger. Come avrete avuto già modo di vedere, ho cambiato il nome del blog. Non più GiovanniVillino.it ma Redat24. Ho voluto abbandonare qualsiasi personalismo per aprire ad una possibilità: il blog collettivo. 

Perché un blog

Credo in una seconda vita del blog. I social network, cui viene data la responsabilità di avere ammazzato i blog, non riescono a mantenere una memoria viva. Penso, ad esempio, ad una indicizzazione chiara dei contenuti. Riflessioni, spunti e risorse spesso vengono inseriti in profili privati che rischiano di rimanere relegati ad un determinato "giro di amici". Il tutto assorbito da quel flusso continuo del newsfeed. Il blog è quindi il luogo perfetto per conservare la conoscenza. Ai social network va invece il merito di un'efficacia maggiore nel rilanciare e diffondere quella stessa conoscenza. 

Perché Redat24

In redazione "redat", accompagnato da un numero identificativo, è il nome utente per il login nel sistema di lavoro. Ho, quindi, voluto dare continuità a questa pratica quotidiana (almeno nei periodi in cui sono sotto contratto). Al redat ho aggiunto un numero a me caro: 24. Il giorno in cui sono nato.

Cosa troverete su Redat24

In questo taccuino virtuale appunterò tutti gli spunti legati alla mia professione, al mondo dei nuovi media e al mercato editoriale. Ci troviamo nel bel mezzo di un cambiamento epocale. Si rivoluzionano alcuni codici, vengono introdotti nuovi strumenti e modalità di lavoro. Per non rimanere indietro cercherò di appuntare quanto di interessante si muove in rete e non solo. 

Per seguirmi

Possiamo tenerci in contatto attraverso facebook (facebook.com/giovannivillino), twitter (twitter.com/villino) o Google+, (a destra trovate il form)


Nessun commento:

Posta un commento

Edizione digitale a € 2,99

Disqus Shortname

Comments system

});